Riqualificazione di un cimitero

La riqualificazione dell’ultimo ampliamento realizzato all’interno del preesistente cimitero è stata compiuta con un budget di 60 mila euro, intervenendo su uno spazio totale di 500 metri quadrati.
A fronte delle somme a disposizione si è deciso di lavorare su un progetto pilota, non definitivo ma capace di innescare alcuni processi compositivi irrevesibili, scardinando alcuni interventi precedenti che avevano fatto perdere coerenza e forza allo spazio cimiteriale.
L’intervento più importante è la realizzazione di una nuova rampa di accesso e collegamento tra due dislivelli esistenti; tale elemento spaziale, oltre a ripristinare l’ortogonalità nei percorsi ed a migliorare l’accessibilità, lavora con alcuni setti murari alla costruzione di una promenade, alternando aperture e chiusure sul paesaggio e su spazi nuovi ed esistenti, come ad esempio il giardino delle rimembranze, luogo in cui sarà possibile depositare le urne dei cremati in corrispondenza di piante aromatiche autoctone, contribuendo simbolicamente alla loro crescita.
I materiali scelti rimandano ad una dimensione astratta così da creare uno sfondo neutro e silenzioso di fronte alla sfera del dolore e del ricordo, privati e personali.

Programma: Spazio sacro
Stato: Realizzato
Progetto: Giacomo Mulas
Anno: 2016
Fotografie: Giacomo Mulas









 
02.png
 
 
03.png
 
 
04.png
 
 
05.png
 
 
06.png
 
 
08.png
 
 
09.png