Progetto per la riqualificazione della Piazza della Scala a Milano

Il progetto studia la possibilità di introdurre una dimensione di prossimità nell’attuale spazio urbano occupato dalla Piazza della Scala a Milano. Lo spazio, conosciuto per la presenza di edifici storici di estremo valore, ha infatti una “scala” monumentale, dovuta alla presenza di manufatti sontuosi, della Galleria Vittorio Emanuele e del monumento dedicato a Leonardo da Vinci.
La proposta si pone in maniera positiva, ovvero rafforzando la scala monumentale dello spazio, cercando di mimetizzarsi il più possibile, liberando lo spazio in sezione e individuando un nuovo livello al disotto dell’attuale quota.
La corte è una tipologia di spazio pubblico molto diffusa nel tessuto urbano milanese: basti pensare al Castello Sforzesco, all’Università degli Studi, all’Università Cattolica, o alle numerose corti, anche private, all’interno di Brera. Lo spazio viene costruito attorno al monumento a Leonardo: esso assume una posizione centrale quale unico landmark della piazza, allineato con la Galleria, costruendo il centro ed i limiti dello spazio ribassato. All’interno del patio viene realizzato un piccolo bosco, uno spazio vegetale che, attraverso un tappeto di chiome, costruisce un luogo intimo, protetto, ombreggiato, che invita alla sosta e stimola la presenza: un luogo filtro da cui osservare la città e le sue architetture da un nuovo punto di vista. Quale mediazione tra i due livelli (e dimensioni) è stata pensata una grande scalinata monumentale, che si apre sul fronte del Palazzo Marino affacciandosi sullo spazio nella sua interezza: rivolta verso il Teatro, si pone come naturale continuazione del percorso della Galleria del Duomo, con l’intento di creare uno dei luoghi di sosta più grandi ed importanti di tutto il centro storico di Milano.

Programma: Spazio pubblico
Stato: Concorso di idee
Team: Giacomo Mulas
Anno: 2015


 
0.png
 
 
00.png
 
 
01.png
 
 
03.png
 
 
04.png
 
 
05.png
 
 
06.png